top of page

Schermi d'Autore | Primavera 2024

Il Cineclub Méliès torna con la proposta d'essai ed è lieto di annunciare l'ufficialità della Rassegna di primavera 2024. Il Circolo riprende la sua attività di promozione della cultura cinematografica e lo fa con il solito entusiasmo e l'attenzione per il dettaglio, molto apprezzata dal pubblico nel corso delle passate stagioni. Otto gli appuntamenti di primavera, pensati su doppia serata, il giovedì ed il venerdì, presso il Cinema Lux - Busca, con spettacolo alle ore 21.Tenetevi forti...Sorprese in arrivo!



Che dire? Impossibile mancare!

Il Cineclub Méliès intende proporre ai propri spettatori solo il meglio di ciò che è uscito in sala: di seguito le locandine, le sinossi e i trailer della prossima rassegna, per pregustare le emozioni del cinema, nella propria sala!




PRIMAVERA 2024
.pdf
Download PDF • 2.78MB


















PERFECT DAYS di Wim Wenders

Giappone, 11 - 12 Aprile 2024

Il film racconta la storia di un uomo che parla poco, umile ma sereno, che lavora come addetto alle pulizie dei bagni pubblici di Tokyo. Hirayama vive in una piccola casa, circondato da piante, e segue un'assidua e tranquilla routine, che gli permette di coltivare le sue passioni: la musica, i libri, la fotografia e gli alberi.


LUBO di Giorgio Diritti

Italia, 18 - 19 Aprile 2024

Lubo Moser è un nomade del popolo Jenisch. Nella Confederazione Elvetica del 1939 gira di luogo in luogo esibendosi nelle piazze insieme alla moglie Mirana e ai loro bambini. Fino a quando la Seconda Guerra mondiale incombente fa sì che il governo dichiari la mobilitazione degli uomini per la difesa delle frontiere. Lubo, mentre è in servizio, viene a sapere che i figli sono stati prelevati e portati in un istituto mentre la moglie, nel tentativo di proteggerli, ha trovato la morte. Da quel momento il senso della vita per lui consiste nel conseguire un duplice obiettivo: ritrovarli e vendicarsi.


LA ZONA D'INTERESSE di Jonathan Glazer

Gran Bretagna, Polonia, USA, 25 - 26 Aprile 2024

Rudolf Höss e famiglia vivono la loro quiete borghese in una tenuta fuori città, tra gioie e problemi quotidiani: lui va al lavoro, lei cura il giardino e i figli giocano tra loro o combinano qualche marachella. C'è un dettaglio però. Accanto a loro, separato solo da un muro, c'è il campo di concentramento di Auschwitz, di cui Rudolf è il direttore.


POVERE CREATURE di Yorgos Lanthimos

Irlanda, Gran Bretagna, USA, 02 - 03 Maggio 2024

Bella è una donna che muore in maniera violenta. Il suo corpo viene ritrovato dallo scienziato Godwin Baster, amante di esperimenti al limite della scienza. Decide infatti di "salvare" Bella, trapiantando nel suo cranio il cervello del feto che portava in grembo e che era ancora in vita.


L'AVAMPOSTO di Edoardo Morabito - OSPITE IN SALA!

Italia 09 - 10 Maggio 2024

Lo scozzese straordinario Christopher Clark è un eco-guerriero che nel cuore della foresta amazzonica ha creato il suo personalissimo Avamposto del progresso: un modello di società utopica basato sull'equilibrio perfetto tra natura e tecnologia, gestito e preservato dagli abitanti della foresta.


LA BELLA ESTATE Laura Luchetti

Italia 16 - 17 Maggio 2024

Sullo sfondo di una Torino grigia e crepuscolare, si dipana la dolorosa maturazione di un'ingenua adolescente: nell'ambiente corrotto e sregolato della bohème artistica torinese, Ginia si innamora di un giovane pittore da cui, dopo resistenze interiori e rimorsi malcelati, si lascerà sedurre.


LA CHIMERA di Alice Rohrwacher

Italia, Svizzera, Francia, 22 - 24 Maggio 2024

Il film è ambientato negli anni '80 nel traffico clandestino dei manufatti storici, alimentato dai "tombaroli", e racconta la storia di un archeologo britannico, Arthur, che viene coinvolto nel mercato nero di reperti storici preziosi, rubati dalle tombe durante gli scavi.


SUPERLUNA di Federico Bondi - OSPITE IN SALA

Italia, 30 - 31 Maggio 2024

Un terremoto colpisce una piccola comunità. Non ci sono vittime, ma tutti sono costretti a lasciare le proprie case. Mentre gli adulti faticano a trovare un equilibrio nella precarietà, Viola, una bambina di dieci anni, immagina il sisma come un “amico” che la obbliga a stare fuori, insieme agli altri, e scopre così il mondo dei grandi, l’amicizia e una natura fino a quel momento inesplorata.



Come fare?

Semplice! Il Cineclub Méliès vi aspetta in sala! Al resto pensiamo noi!




62 views

Comments


bottom of page